FAQ

Di seguito trovate alcune delle domande che mi vengono poste più di frequente.

Se avete altri dubbi o curiosità, basterà inviare una email privata o compilare il form alla pagina contatti. Vi risponderò personalmente e, se la vostra domanda, dovesse risultare di ampio interesse, verrà pubblicata in questa pagina.

 

• È NECESSARIA LA PRENOTAZIONE? E, SE Sì, CON QUALE ANTICIPO?
Sì, la prenotazione è necessaria, anche per garantire ai nostri ospiti la tranquillità di un ambiente esclusivo. Quanto ai tempi, in linea generale, se si è flessibili sugli orari, per i giorni feriali può bastare un preavviso di 1-2 giorni; se invece si hanno esigenze specifiche di orario e per appuntamenti nel fine settimana, è meglio prenotare con una settimana di anticipo.

• COME POSSO CONTATTARVI TELEFONICAMENTE E A QUALI ORARI?
Per parlare con l’operatrice telefonare al numero 0532 472279 dalle ore 9.30 alle ore 19.30.
Se non ricevete risposta non preoccupatevi, il vostro numero di telefono viene memorizzato e verrete ricontattati quando possibile nell’arco della giornata.
In alternativa potete scrivere una email all’indirizzo info@esteticacomedincanto.it o compilare il form apposito alla pagina Contatti.

• COME POSSO ACQUISTARE UN TRATTAMENTO IN REGALO?
Basta recarsi presso Come d’Incanto e scegliere il servizio da acquistare.
In alternativa, è possibile ordinarlo con una telefonata e poi passare a ritirarlo quando ti è più comodo.
(Ricorda, nel periodo Natalizio è utile dare un preavviso telefonico per evitare attese.)
In pochi minuti viene preparato il coupon e la confezione. Il beneficiario avrà poi 12 mesi di tempo per prenotare ed utilizzare il coupon (o eventualmente cederlo a terzi).

• NON HO MAI FATTO UN MASSAGGIO, COSA DEVO SAPERE?
Perché fare un massaggio: Capita facilmente che ci si avvicini al massaggio alla ricerca di un po’ di relax, un momento di coccole di cui tanti di noi sentono il bisogno. Altri con il massaggio provano ad allentare tensioni causate da cattiva postura o dallo stress, risolvere piccoli disturbi, generalmente di natura dolorosa o traumatica, un mal di testa, il torcicollo, la cervicale, il mal di schiena. Tutto questo è giustissimo, in questo il massaggio si rivela una vera e propria esperienza personale e sensoriale validissima ed è un’ottima strada verso uno stato di benessere sia fisico che interiore. Ancora meglio sarebbe se il massaggio diventasse una buona abitudine, un appuntamento a cui non mancare perché fa stare bene, può migliorare la vita, aiuta a recuperare l’energia interiore e a mantenerla integra, così da beneficiare della innata tendenza auto-curativa del nostro corpo. Occorrerebbe magari effettuare dei cicli di massaggi nei periodi più difficili per il nostro organismo, come potrebbero essere i cambi di stagione (soprattutto prima dell’inverno o prima dell’estate), o a seconda della tipologia di vita quotidiana.

Quando fare un massaggio: Quando hai deciso di ricevere un massaggio, pensa che quello sarà un momento importante, dedicato solo a te, di cui hai bisogno e che meriti. Scegli un giorno e un momento di quella giornata che sia il più possibile tranquillo, in cui pensi che non possano esserci situazioni contingenti, complicazioni, emergenze. Non sceglierlo a ridosso di altri appuntamenti a cui non puoi mancare, potresti dover arrivare all’ultimo istante e sarebbe più difficile riuscire a rilassarsi, o dover andare via subito dopo e veder svanire troppo presto gli effetti emotivamente benefici del massaggio.

Come ricevere un massaggio: Mentre ricevi il massaggio, imponiti di tenere la mente sgombra da ogni pensiero della tua vita quotidiana, pensa solo a rilassarti e goderti quello che stai facendo, ad essere presente al tuo massaggio, con il corpo e con la mente, assimilando tutto ciò che ti viene trasmesso.

Questa è la TUA esperienza personalizzata di massaggio: prima di iniziare, se hai delle preferenze riguardo il massaggio, la luce, la musica o la temperatura dell’ambiente, non indugiare e comunicale. Durante il massaggio se una tecnica, una manovra o la tua posizione ti risultano scomodi, parlane in qualsiasi momento della seduta, si provvederà così a farti sentire maggiormente a tuo agio. Abbandonati alle sensazioni che percepisci e lasciati trasportare senza opporre resistenza, proverai una sensazione piacevole di benessere, uno stato di abbandono ma allo stesso tempo sentirai crescere in te un flusso di energia interiore che durerà per molti giorni.

Le controindicazioni al massaggio: Generalmente, le controindicazioni al massaggio, riguardano più spesso stati patologici e processi infiammatori per i quali potrebbe verificarsi l’accentuazione dei sintomi; traumi recenti (ferite, fratture, è necessario attendere il recupero fisiologico), processi infiammatori acuti di origine traumatica, infettiva o allergica, gravi flebopatie (flebiti o tromboflebiti), insufficienza cardiaca con edema agli arti inferiori (edema di natura secondaria), gravi necrosi, processi febbrili, neoplasie, dermatiti o dermatosi, micosi (per il pericolo di irritazione, relativamente alle dermatiti e le dermatosi pruriginose, e per il pericolo di contagio, relativamente alle dermatiti infettive), eczema, lesioni o infiammazioni cutanee, pelle fragile, cardiopatie gravi.

• QUAL È L’APPROCCIO AL CLIENTE DEL CENTRO COME D’INCANTO E COME VENGONO SCELTI I TRATTAMENTI NECESSARI?
Da Come d’Incanto è necessario fissare un appuntamento per colloquio informativo, che è sempre gratuito e non vincolante, per poter individuare l’esigenza specifica e stabilire il percorso più adatto.
Il colloquio si articola in tre fasi:

  1. la conoscenza del cliente, attraverso la condivisione di alcune informazioni;
  2. il check-up estetico gratuito, svolto in cabina, che aiuta a valutare l’entità della problematica da affrontare;
  3. l’individuazione del programma di trattamenti più adatto, con obiettivi e relativi costi.

Alla fine del colloquio il cliente ha tutte le informazioni necessarie per prendere una decisione. Senza obblighi né forzature, ha poi il tempo di riflettere e comunicare al centro se iniziare o meno il trattamento.

• QUAL È LA FREQUENZA OTTIMALE DELLE SEDUTE DI TRATTAMENTO ED IN QUANTO TEMPO SI OTTENGONO I RISULTATI?
La frequenza delle sedute dipende dal tipo di trattamento da svolgere. Le fasi iniziali di un ciclo completo, di solito più intensive, richiedono una o due sedute a settimana, che poi vanno diradandosi con il passaggio alle fasi successive. In caso di esigenze particolari, vengono valutate soluzioni alternative, per soddisfare il più possibile le esigenze del cliente.
Come d’Incanto ha un’organizzazione dei tempi che permette di adattarsi al meglio agli impegni professionali e familiari di chi segue uno o più trattamenti. Il raggiungimento di risultati tangibili è favorito anche da questa flessibilità.
Tuttavia, nonostante l’anatomia umana sia unica, ogni soggetto differisce per reazione: l’estetica può aiutare nel conseguimento dell’obiettivo prefissato, ma è principalmente il cliente stesso che dovrà porsi determinati obiettivi e seguirli in maniera costante.

• PERCHÈ È IMPORTANTE IL MANTENIMENTO? COME SI SVOLGE?
Il mantenimento è un programma opzionale ma vivamente consigliato, in quanto rappresenta una fase importante, nella quale stabilizzare  il risultato acquisito durante la fase d’urto; in molti casi, infatti, il mantenimento arriva ad aumentare i benefici della prima fase. Per ciascun tipo di trattamento esiste un programma di mantenimento specifico, con una particolare frequenza delle sedute, che avvengono mediamente una o due volte al mese.
Durante tutta la fase del mantenimento vengono svolte delle sedute di richiamo, con tempi e modi specifici per ogni cliente.

• QUALI SONO LE MODALITÀ DI PAGAMENTO DEI TRATTAMENTI?
È possibile pagare i trattamenti di volta in volta, al prezzo unitario. Oppure è possibile acquistarli e pagarli in un’unica soluzione, usufruendo della speciale proposta riservata agli abbonamenti di 10 trattamenti + 1 in omaggio.
In quest’ultimo caso è possibile scegliere di effettuare il pagamento in un’unica soluzione tramite contanti o assegno bancario; oppure saldare l’importo con due rate, una all’inizio e una a metà dell’abbonamento.

• COSA PUÒ FARE CHI HA POCO BUDGET / TEMPO DISPONIBILE?
Nei casi in cui il budget/tempo disponibile sia ridotto, una volta individuata l’esigenza, si cerca la migliore soluzione di compromesso tra disponibilità economica/di tempo e i trattamenti da effettuare.
Se si riesce a individuare una soluzione che, rispettando la disponibilità economica/ di tempo, garantisce comunque dei risultati reali, allora si dà inizio al programma.
Vengono invece tassativamente evitate soluzioni che non danno risultati o che non garantiscono una concreta soddisfazione per il cliente.

• A QUALI TRATTAMENTI CI SI PUÒ SOTTOPORRE IN GRAVIDANZA?
I trattamenti affrontabili in gravidanza sono legati alla fase della gestazione.
Dopo il terzo mese di gravidanza è consigliabile effettuare dei trattamenti di linfodrenaggio manuale per migliorare la circolazione linfatica e ridurre il gonfiore (in particolare agli arti inferiori), tipico di questo periodo. Inoltre il linfodrenaggio è un’ottima preparazione per la fase post-parto: la cliente infatti recupererà meglio e più velocemente il proprio aspetto naturale.

• DOPO IL PARTO QUALI SONO I TRATTAMENTI PIÙ ADATTI?
A distanza di qualche settimana dal parto si possono iniziare dei trattamenti corpo che aiutano a recuperare lo stato di forma pre-gravidanza.
Durante il periodo di allattamento si possono effettuare i primi trattamenti corpo, evitando l’utilizzo di principi attivi che altererebbero il sapore e la composizione del latte materno.
Questi trattamenti favoriscono il recupero fisico (è importante che vengano svolte tutte le fasi per massimizzarne gli effetti) e sono preparatori alla fase post-allattamento, nella quale sarà possibile svolgere tutti i trattamenti corpo a disposizione.